non viaggio abbastanza - travel blog

Giappone fai da te, itinerario di due settimane

Questo articolo è per chi sta programmando un viaggio fai da te in Giappone ed è in cerca di informazioni di natura pratica

Preparatevi ad osservare luoghi unici al mondo e ad entrare in contatto con una cultura estremamente affascinante e molto, molto diversa dalla nostra. L'essenza di un viaggio in Giappone, per me, è racchiusa in questo. I giapponesi hanno un approccio totalmente differente rispetto a noi nella quotidianità riguardo le relazioni con il prossimo. La prima cosa che ho pensato arrivata là è che non ci somigliamo per niente. E le diversità mi attraggono tremendamente.

Dotonbori - Osaka - il mio primo impatto con il Giappone

Dotonbori - Osaka - il mio primo impatto con il Giappone

L'Itinerario - quali città visitare in Giappone

Mentre tracciavo il mio itinerario, nella primavera del 2013, osservavo la cartina con gli occhi a cuore e scrivevo sul mio taccuino l'elenco dei posti da visitare con lo stesso entusiasmo di un bimbo che scrive la sua prima letterina a Babbo Natale.

In Giappone, si sa, i trasporti sono eccezionali. Questo significa che anche avendo a disposizione un periodo di tempo limitato come il mio - due settimane - è possibile spostarsi in fretta sfrecciando sui famigerati Shinkansen, lasciandosi alle spalle centinaia di chilometri in poche ore.

Ho cercato di realizzare un percorso equilibrato che mi ha permesso di vedere tanto ma senza eccessive corse, tornando immensamente soddisfatta. Ho toccato le città imperdibili per chi si reca in Giappone per la prima volta ed inserito qualche tappa forse un po' meno turistica, così come ho dovuto forzatamente escludere qualche luogo che scuramente merita una visita. Motivo per ritornare!

Ma arriviamo al dunque. Queste sono le tappe che ho scelto di inserire nel mio itinerario: 

VOLO - OSAKA 1 giorno

TOKYO 5 giorni (di cui uno trascorso a KAMAKURA e uno a NIKKO)

TAKAYAMA 1 giorno

KANAZAWA 1 giorno

HIROSHIMA - MIYAJIMA 1 giorno

KYOTO 4 giorni (di cui uno dedicato alla visita di NARA)

MONTE KOYA 1 giorno

OSAKA - VOLO

Ecco una mappa per capire meglio gli spostamenti (cliccateci sopra per ingrandire!):

Giappone fai da te, itinerario di due settimane

Quando andare in Giappone

Appena ne avete la possibilità! Il clima in Giappone è abbastanza simile a quello italiano, quindi inverni freddi ed estati calde. Le stagioni migliori sono senza dubbio l'autunno e soprattutto la primavera, quest'ultima anche per godere dell'incredibile spettacolo che la natura regala durante il periodo della fioritura dei ciliegi. In ogni caso è un viaggio fattibile durante tutto l'anno. 

 

Il Padiglione d'Oro, Kyoto

Il Padiglione d'Oro, Kyoto

Kyoto, il santuario Fushimi Inari

Kyoto, il santuario Fushimi Inari

Kyoto, la foresta di bamboo Arashiyama

Kyoto, la foresta di bamboo Arashiyama

Come arrivare e come muoversi in Giappone

Dall'Italia si trovano numerose offerte per raggiungere Osaka e Tokyo. E' necessario monitorare i siti delle compagnie aeree con una certa frequenza qualche mese prima della data di partenza. Io avevo trovato un volo dal prezzo molto vantaggioso con la Turkish Airlines con scalo ad Istanbul. (Tra l'altro un'ottima compagnia in termini di puntualità e servizi a bordo).

Una volta giunti a destinazione invece è possibile girare in lungo e in largo con i puntualissimi e modernissimi treni giapponesi. E' indispensabile acquistare, rigorosamente in Italia prima della partenza, il Japan Rail Pass, una sorta di abbonamento dedicato ai turisti che permette di viaggiare su moltissimi treni risparmiando notevolmente e senza avere il pensiero dell'acquisto del biglietto ogni volta che ci si deve spostare. Basta attivarlo in stazione nei desk dedicati e sarà valido da allora fino alla scadenza a cadenza settimanale che avete scelto in fase di acquisto (io l'ho acquistato con validità di due settimane). Del mio itinerario ho potuto usare il JRPass per tutti gli spostamenti tranne che per raggiungere il Monte Koya, tratta per la quale ho comprato un biglietto a parte. Inoltre il JRPass può essere usato anche a Tokyo sulla Yamanote Line, una linea che disegna un cerchio intono alla città che tocca diversi quartieri interessanti come ad esempio Harajuku o Ueno. Per ulteriori info sul JRPass cliccate qui.

Tokyo, la stazione di Shibuya e il trafficatissimo Shibuya crossing

Tokyo, la stazione di Shibuya e il trafficatissimo Shibuya crossing

Uno Shinkansen in stazione

Uno Shinkansen in stazione

Dove dormire in Giappone

Avete due possibilità: prenotare un hotel in stile occidentale, scelta più comoda ma meno caratteristica, oppure scegliere di dormire in un ryokan, struttura solitamente a gestione famigliare simile ai nostri B&B. Poiché solitamente il viaggio si struttura in più tappe, è possibile optare per entrambe le soluzioni. Io ad esempio ad Osaka, Tokyo, Kanazawa e Kyoto ho preferito l'hotel mentre a Takayama Miyajima ho scelto il ryokan. In ogni caso almeno una volta pernottare in un Ryokan è d'obbligo, per entrare in contatto con le usanze del luogo. Dormirete sul futon, vestirete con lo yukata e prima di coricarvi farete un bagno rilassante nell'onsen

Vi indico qui di seguito alcuni nomi: 

HOTEL

Osaka: Holiday Inn Osaka Namba, meravigliosamente posizionato proprio dietro Dotonbori, vivace e luccicoso quartiere zeppo di locali e ristoranti. Arrivati stanchi dal viaggio, di sera, in meno di 5 minuti a piedi eravamo "nel centro del mondo".

Tokyo: per l'eccellente posizione avevo scelto il Citadines Central Shinjuku, situato proprio nel cuore di Shinjuku e comodo per la stazione. L'hotel è pulito e il servizio buono. Le camere sono piccole come quasi ovunque in Giappone.

Kanazawa: l'Hotel Nikko Kanazawa è stata una splendida scelta. L'ho inserito nella mia Top 10 tra gli alberghi più belli in cui ho dormito! Cliccate qui per saperne di più e leggerne una descrizione completa.

Kyoto: stessa cosa per il Royal Park Hotel The Kyoto, anche lui nella mia Top 10!

RYOKAN

Takayama: la famiglia che gestisce l'Oyado Yoshinoa è speciale, di una gentilezza estrema. Al mattino preparano una colazione super abbondante, tipicamente giapponese (quindi in caso preparatevi psicologicamente ad addentare pesce e carne cotta nel miso intorno alle 8 del mattino). Quando lasci il ryokan tutti i membri della famiglia si posizionano uno accanto all'altro e non la finiscono più di fare inchini. Uno dei ricordi più belli di tutto il viaggio.

Miyajima: Qui mi sento di dare un consiglio spassionato. Non dormite a Hiroshima, ma spostatevi a Miyajima, che al tramonto è davvero magica. Meraviglioso il Ryoso Kawaguchi, spazi ampi e pulizia eccellente. Anche la posizione è ottima, vicino a tutte le attrazioni principali dell'isola. 

 

Hotel Vista Grande Osaka
La stanza del Ryokan Oyado Yoshinoa, Takayama

La stanza del Ryokan Oyado Yoshinoa, Takayama

Capitolo a parte invece per quanto riguarda il Monte Koya. Lì si viene ospitati in uno Shukubo, un monastero immerso nel verde circondato da alti cedri, dove potrete partecipare attivamente alla vita quotidiana dei monaci e fare amicizia con loro. Bellissima esperienza.

Per prenotare (con un discreto anticipo) collegatevi al sito ufficiale e scegliete il tipo di accomodation che preferite. Il sistema vi assegnerà uno Shukubo in automatico in base alle vostre esigenze. 

 
il Kongobu-ji, giardino zen, Koyasan

il Kongobu-ji, giardino zen, Koyasan

Booking.com

Ora non vi resta che tuffarvi in questa nuova, splendida avventura e godervi l'affascinante cultura del Giappone. Se avete letto queste righe probabilmente avete in programma di realizzare questo viaggio, un giorno vicino o lontano. Spero possa piacervi tanto quanto sia piaciuto a me.

Condividi post

Repost0

Commenta il post

NOEMI 04/30/2018 12:31

ah un altra domanda.. ho gia preso il volo arrivo a tokyo e riparto da osaka.. a novembre! pensi sia un mese dove ce tanto freddo o di pioggia?

non viaggio abbastanza 05/03/2018 11:17

Ma no tranquilla. Va un po' a fortuna, sicuramente farà freschino ma non per questo ti troverai male. Poi a novembre i colori delle foglie degli alberi sono magnifici.

NOEMI 04/30/2018 12:29

ciao, ho letto il tuo itinerario ed è molto interessante... avevo delle domande per quanto riguarda il mt. koya. da kyoto come si arriva a koyasan? il costo extra del biglietto bus o treno? e il costo del monastero (piu o meno) dove si soggiorna? da koyasan a osaka quanto ore ci vogliono in treno?

non viaggio abbastanza 05/03/2018 11:04

Ciao! Per raggiungere Koyasan devi arrivare alla stazione di Namba a Osaka e prendere la linea Nankaï fino alla stazione di Gokurakubashi, da dove poi è necessario prendere la teleferica che si arrampica fino in cima al monte. Se lo recupero scrivo poi qui sotto un altro commento con il costo del biglietto extra non incluso nel Japan Rail Pass. Per dormire avevamo speso 14.000 Yen compresa la cena e la colazione.
Ti lascio il link dell'articolo che ho scritto sulla nostra esperienza a Koyasan: http://www.nonviaggioabbastanza.com/2015/11/giappone-dormire-in-un-tempio-buddhista-sul-monte-koya.html
;-)

alice 11/23/2017 10:12

CIAO!stiamo organizzando un viaggio per il giappone ad aprile e ti ringrazio per i tuoi suggerimenti utilisssimi! una domanda.. conviene fare Kanazawa? noi siamo per toglierla dall'itinerario per dare piu spazio a tokyo o kyoto.. grazie in anticipo!

non viaggio abbastanza 11/23/2017 18:03

Ciao!
Kanazawa è carina, ma se hai poco tempo ed è il tuo primo viaggio in Giappone puoi anche toglierla e dedicare più tempo a Tokyo. E' una città dalle mille sfaccettature e i giorni a disposizione per visitarla non bastano mai, a mio parere.
Fammi sapere cosa decidi! ;-)

Cloudmc 03/10/2017 10:35

Ciao! Stiamo organizzando un viaggio in Giappone per quest'estate e trovo che i tuoi suggerimenti siano molto utili! Una curiosità.. alla fine di tutto, tra hotels, voli, spostamenti in treno, cosa hai speso?

non viaggio abbastanza 03/10/2017 18:08

Ciao!
Per il volo e il Japan Rail Pass abbiamo speso circa 900€ (con il tasso di cambio del 2013 - per il Japan Rail Pass).
Avevamo trovato un'offerta molto buona per il volo a 690€ con Turkish Airlines.
Per gli hotel non ricordo con esattezza, direi in media l'equivalente di 80€ a notte a camera (doppia), sempre al cambio del 2013.
Buona organizzazione! ;-)