non viaggio abbastanza - travel blog

Milano, 5 cose insolite da vedere in città

Milano, 5 cose insolite da vedere in città

Milano cresce, si rinnova, vince premi e guarda al futuro. Son tempi d’oro per il capoluogo meneghino che oggi brilla come mai ha fatto prima. 

Non più additata come una città noiosa, nebbiosa e stakanovista, la nuova Milano offre numerose occasioni di svago, i quartieri cambiano e si vestono di colorati murales, nuovi parchi e locali alla moda, senza mai offuscare il proprio patrimonio architettonico e culturale e rimanendo sulla cresta dell’onda con nuovi musei e gallerie d’arte innovative. 

Oggi vi vorrei parlare di 5 luoghi che forse non tutti conoscono, ma che reputo interessanti per chi vuole vivere Milano al di fuori dei classici percorsi turistici o per chi ha voglia di scoprire qualcosa di nuovo. 

La Biblioteca degli Alberi

L’ultimo dei parchi inaugurato in città sorge in una posizione di grande prestigio, all'interno del quartiere Porta Nuova, all'ombra dei grattacieli più alti della city. Oltre 450 alberi e centinaia di piante di diverse specie formano un nuovo concept di verde urbano, con aree sportive, giochi per bambini, orti didattici e i migliori locali per una sosta golosa nelle vicinanze. Sicuramente un luogo adatto per tutta la famiglia, per una passeggiata in una bella giornata di sole o al tramonto.

La Biblioteca degli alberi: Via Gaetano De Castillia

Milano, 5 cose insolite da vedere in città
Milano, 5 cose insolite da vedere in città

L’albergo diurno Venezia

Facciamo un salto indietro nel tempo, più precisamente nel 1926, quando fu inaugurato sotto Piazza Oberdan l’Albergo Diurno Metropolitano. Qui ci si poteva fermare per lavarsi, farsi barba e capelli o la manicure. Viaggiatori di passaggio e persone poco abbienti che non potevano permettersi il bagno in casa passavano di qui per un momento di relax. Oggi grazie al FAI si possono visitare i locali che recano ancora le scritte di una volta, i bagni con le vecchie vasche e gli specchi sbeccati, le poltrone da barbiere arrugginite e le sale d’aspetto per le signore in cerca di una messa in piega. 

Albergo Diurno Venezia: Piazza Oberdan 3

Milano, 5 cose insolite da vedere in città
Milano, 5 cose insolite da vedere in città

Il Giardino delle Culture 

Torniamo all’aria aperta, in zona Porta Vittoria, per immergerci in un’atmosfera trendy e anticonformista. In una ex area anonima nel quartiere residenziale di Via Morosini, da qualche tempo le facciate delle case sono state dipinte dai murales di Millo e la zona si è colorata ed è ringiovanita. Per fortuna hanno anche piantato qualche albero che speriamo un domani possa rendere più verde questo giardino. Lo spazio ospita di tanto in tanto mercatini, piccole mostre artistiche e chioschi di street food. 

Il Giardino delle Culture: Via Morosini 8

Milano, 5 cose insolite da vedere in città

Due unicorni a Milano

Sapete che a Milano ci sono due unicorni? No, non sono stati portati qui per seguire le ultime mode, ma abitano nella nostra città dalla seconda metà del cinquecento. Si trovano nella chiesa più sottovalutata della città, la Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore in corso Magenta. Da fuori in effetti non si nota poi tanto, ma una volta varcata la soglia si entra in quella che viene chiamata la Cappella Sistina di Milano. La Chiesa è decorata internamente da splendidi affreschi, tra cui quello di Aurelio Luini che raffigura l’arca di Noè e i nostri due unicorni.

Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore: Corso Magenta 15 

Milano, 5 cose insolite da vedere in città

Crediti Foto: XMilan Tour 

Il Mudec

Concludiamo il nostro viaggio attraverso i luoghi meno noti di Milano con il Mudec, uno dei musei più interessanti della città. Non che il Mudec sia poco noto, ma molto spesso chi visita Milano non lo prende in considerazione, data la maggior fama degli altri musei cittadini. Ed è un vero peccato perché ha ospitato gli eventi artistici più interessanti degli ultimi tempi. Ne è un esempio la mostra dei record dedicata a Frida Khalo dell’anno scorso. Al momento troviamo Steve McCurry e le sue fotografie con Animals, the Art of Bansky e Paul Klee, alle origini dell’arte. 

Vi consigliamo di restare sempre aggiornati sugli eventi e le novità del Mudec e approfittare per fare un giro in zona tra i locali più trendy del momento. 

Mudec: Via Tortona 56

 

A Milano si gira benissimo con i mezzi pubblici e tutte le zone menzionate in questo articolo sono perfettamente servite da metropolitana, bus e tram. 

 

Di solito quando devo trascorrere qualche giorno in un’altra città cerco di informarmi sulle ultime novità chiedendo ai locals, spero quindi con questi 5 luoghi insoliti di avervi incuriosito e dato alcuni spunti per venire - o tornare - a Milano.

Ora non vi resta che acquistare il viaggio. 

Il treno è il mezzo più comodo per raggiungere Milano dalle principali città italiane. Una volta arrivati nel capoluogo lombardo, dalla stazione Centrale si possono raggiungere facilmente i punti più strategici e iniziare subito ad esplorare i quartieri più interessanti. Spesso si trovano delle ottime offerte con Italo, quindi perché non iniziare subito a cercare le combinazioni migliori dei treni per Milano? Il vostro prossimo viaggio potrebbe portarvi proprio qui.

Conoscevate questi posti? Siete mai stati a Milano? Fatecelo sapere nei commenti!

[Si ringrazia Italo per la collaborazione]

Condividi post

Repost0

Commenta il post