Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
non viaggio abbastanza

Messico: Yucatán e Riviera Maya

Io al Messico sono particolarmente legata perchè è il luogo in cui ho deciso di organizzare uno dei mei primi "viaggioni" in età adulta, due settimane intense di emozioni, paesaggi da sogno e quel senso di libertà che ti avvolge quando vai per la prima volta così lontano da casa.

Laggiù è possibile tornare indietro nel tempo visitando siti archeologici di immenso valore storico e appassionarsi all'affascinante cultura del popolo messicano. C'è anche un mare da favola e le spiagge sono bianchissime. Si può nuotare e fare snorkeling, attività che amo alla follia. La sera non ci si annoia, tra ristoranti, locali, discoteche, c'è sicuramente l'imbarazzo della scelta.

Ormai sono passati diversi anni dal mio ultimo viaggio in Messico (sì, perchè ci sono ritornata un'altra volta) e questo è ciò che ancora ho impresso nella memoria:

- Chichen Itza: il leggendario Castillo, emblema dello Yucatán, è davvero maestoso. L'immagine della piramide incorniciata dal verde della giungla e dal blu del cielo è fissa nella mia testa, se chiudo gli occhi ancora la vedo lì, davanti a me. Purtroppo non è più possibile salire in cima, poichè le autorità l'hanno considerata un'attività troppo pericolosa a seguito di un grave incidente avvenuto nel 2006. Ma l'intero complesso che circonda la piramide è disseminato da siti archeologici minori molto interessanti da visitare, calcolate un'intera giornata per la visita.

El Castillo di Chichen Itza

El Castillo di Chichen Itza

- Cobà: la piramide di Cobà è più piccola del Castillo di Chichen Itza, ma più alta. E' forse una delle poche ad essere ancora arrampicabile. Arrivati in cima la fatica svanisce non appena si ammira lo splendido panorama. Tutto il sito archeologico è immerso nella giungla e la passeggiata per raggiungere la piramide è molto suggestiva.

- Tulum: è il sito archeologico della civiltà Maya più scenografico, per la sua posizione a picco sul mare. Vedere il mare turchese e la spiaggia bianchissima fare da sfondo alle antiche rovine lascia a bocca aperta. Ci credete che entrambe le volte in cui ho visitato il sito di Tulum è piovuto? Se sarete più fortunati di me, anzichè cercare ripari di fortuna sotto le palme potrete fare il bagno in una delle spiagge più belle del Messico proprio sotto le rovine maya.

Tulum

Tulum

- Punta Allen: E' un minuscolo paesino all'interno della riserva naturale di Sian Ka'an, un angolino di paradiso. Ci si ritrova a contatto con la natura incontaminata, si avvistano delfini, tartarughe, tantissimi tipi di uccelli. E si può fare il bagno nelle piscine naturali create dalla combinazione tra il fondale di sabbia bianchissima e l'acqua incredibilmente turchese. A pranzo si mangiano aragoste appena pescate, una vera meraviglia!

Piscina naturale della riserva naturale di Sian Ka'an

Piscina naturale della riserva naturale di Sian Ka'an

- I Cenotes (tipiche grotte con presenza di acqua dolce) sono tra gli spettacoli della natura più suggestivi. Nello Yucatan e nella zona della Riviera Maya ce ne sono tantissimi, e se si ha la fortuna di essere soli l'atmosfera è davvero unica. Innanzi tutto il silenzio. Poi il turchese dell'acqua. L'intenso verde della vegetazione. I pesci che sfiorano le gambe e pipistrelli che svolazzano sopra la testa. Uno dei più spettacolari è il Gran Cenote, raggiungibile comodamente da Tulum. Ma se si è un po' più intrepidi, si può andare a caccia di cenotes su rotte un po' meno battute dai turisti. Io ero capitata in uno in cui per entrare ci si doveva calare dall'alto con un'imbracatura e arrivati in fondo ci si ritrovava in una grotta nella semioscurità, con un unico raggio di sole che filtrava dall'apertura di accesso e illuminava l'acqua cristallina.

Gran Cenote

Gran Cenote

- a Cancun e Playa del Carmen sono presenti diversi locali, ristoranti, discoteche per tutti i gusti. L'atmosfera festaiola di Playa del Carmen è un pochino più caratteristica rispetto a quella che si respira a Cancun, dove gli enormi palazzoni sorti nella zona hotelera poco si intonano con lo stile messicano della Riviera Maya. Da segnalare a Cancun la discoteca Coco Bongo (ricordate il fim The Mask?) dove gli spettacoli sono davvero scenografici. Imitazioni di popstar famose, acrobazie, balletti... Molto divertente, unica nota stonata i pessimi cocktails.

Coco Bongo a Cancun

Coco Bongo a Cancun

Condividi post

Repost 0

Commenta il post

philae 06/24/2014 01:04

superbe